Navigare Facile

Il Portale del Cinema, novità e Film in sala

Il grande Portale dedicato al Mondo del Grande Schermo


Inserisci il nome della città (es: Roma)

Benvenuto su CinemaOnline.it, il sito che ti tiene informato sui Cinema e sui Film in uscita.

Nel sito troverai le ultime notizie sui film in programmazione; inoltre, grazie al nostro motore di ricerca dei Cinema, potrai conoscere la programmazione dei film nella tua città nel Cinema che ti interessa.

Nella sezione Classifica, è disponibile la graduatoria dei film più visti e quindi con i maggiori incassi della settimana.

Nella sezione Film in Uscita, troverai date e informazioni delle prossime uscite dal mondo cinematografico.

Film in Sala questa settimana al Cinema

Solo: A Star Wars Story

Chi era Han Solo prima di indurirsi?
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,56)
Consigliato: Nì
Regia di Ron Howard. Con Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover, Thandie Newton, Paul Bettany, Joonas Suotamo, Phoebe Waller-Bridge, Warwick Davis, Clint Howard.
Genere Azione - USA, 2018. Durata 135 minuti circa.

Tempi duri per la Galassia, forze oscure tramano nell'ombra e minacciano la Repubblica. Ma Ian ì ancora troppo giovane per occuparsi delle cause dei grandi. L'unica cosa che desidera davvero ì pilotare una nave spaziale per sfuggire l'oppressione con Qi'ra, la ragazza che ama. Intrepido e sfrontato, ha carattere da vendere e il coraggio di provarci ma nella fuga qualcosa va storto e il destino lo separa da Qi'ra. Ian si arruola come pilota, guadagna il cognome e promette di tornare a prenderla.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Hotel Gagarin

Una commedia poetica, divertente e sgangherata sul cinema, sulla rinascita e sulla ricerca della felicitì
* * * - - (mymonetro: 3,00)

Regia di Simone Spada. Con Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D'Amico, Caterina Shulha, Philippe Leroy.
Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 93 minuti circa.

Cinque italiani squattrinati e in cerca di successo vengono convinti da un sedicente produttore a girare un film in Armenia. Appena arrivati all'hotel Gagarin, un albergo isolato nei boschi e circondato soltanto da neve, scoppia una guerra e il produttore sparisce con i soldi. I loro sogni vengono infranti, ma nonostante tutto la troupe trova il modo di trasformare questa esperienza spiacevole in un'occasione indimenticabile, che farì ritrovare loro la spensieratezza e la felicitì perdute.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Mektoub, My Love - Canto Uno

Un libero adattamento del romanzo "La blessure, la vraie" di Antoine Bìgaudeau
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,56)

Regia di Abdellatif Kechiche. Con Shain Boumedine, Ophìlie Baufle, Salim Kechiouche, Lou Luttiau, Alexia Chardard, Hafsia Herzi, Delinda Kechiche, Kamel Saadi, Meleinda Elasfour, Estefania Argelish.
Genere Drammatico - Francia, 2017. Durata 180 minuti circa.

Amin ha lasciato gli studi di medicina per scrivere il suo film. Ma ì estate, ci penserì domani. Lasciata Parigi per le spiagge del Mediterraneo, torna a casa e agli amici di sempre. Torna da Ophìlie, compagna di giochi che non smette di guardare e fotografare. Ophìlie che vuole sposare Clìment ma fa l'amore con Toni, tombeur de femme incallito. A due passi dal mare, Amin flirta con Charlotte e Cìline, inaugurando un'estate di giochi d'acqua e di promesse appese in cui le azioni restano senza conseguenze.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Montparnasse - Femminile Singolare

etc
* * * - - (mymonetro: 3,17)
Consigliato: Assolutamente Sì
Regia di Lìonor Sìraille. Con Laetitia Dosch, Grìgoire Monsaingeon, Souleymane Seye Ndiaye, Lìonie Simaga, Nathalie Richard, Erika Sainte, Lila-Rose Gilberti, Audrey Bonnet, Marie Rìmond, Julie Guio.
Genere Commedia drammatica - Francia, 2017. Durata 97 minuti circa.

Paula non sa fare niente a parte essere se stessa ed ì giì incredibile. Rientrata a Parigi dal Messico dopo una lunga assenza, fatica a ritrovarsi e a ritrovare una cittì che sente ostile. Ostile con la gente, con lei, lasciata dal fidanzato fotografo di cui per anni ì stata la musa. Porte chiuse, un gatto in una scatola, niente in tasca, nessuna competenza, zero progetti, Paula vaga per la giungla urbana in cerca di un amico e di un lavoro. Ma il mondo le crolla intorno. Tra squallide stanze d'albergo e camere di servizio, tra vagoni della metro e corridoi dei centri commerciali, troverì alla fine una nuova partenza.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Sergio & Sergei - Il Professore e il Cosmonauta

Un rocambolesco rientro dallo spazio
* * * - - (mymonetro: 3,33)
Consigliato: Assolutamente Sì
Regia di Ernesto Daranas. Con Tomìs Cao, Hìctor Noas, Ron Perlman, Yuliet Cruz, Mario Guerra, Ana Gloria Buduìn, Armando Miguel Gìmez, Camila Arteche, Idalmis Garcia, A.J. Buckley, Rolando Raimjanov, Luis Manuel Alvarez.
Genere Drammatico - Spagna, Cuba, 2017. Durata 93 minuti circa.

Attraverso uno scambio di frequenze radiofoniche, l'astronauta russo Sergei, che sta vivendo la sua personale odissea nello spazio, entra in contatto con Sergio, un radioamatore e professore universitario di filosofia marxista che sta vedendo rompersi il sogno comunista a Cuba. Non potendo rientrare sulla terra per mancanza di fondi dell'agenzia spaziale, Sergei chiede a Sergio di aiutarlo. Il cubano chiede a sua volta aiuto a un amico con cui ì in contatto via radio, un enigmatico americano che coinvolge la Nasa.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Dogman

Storia del crimine piì efferato della storia di Roma
* * * * - (mymonetro: 4,32)

Regia di Matteo Garrone. Con Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano, Adamo Dionisi, Francesco Acquaroli, Alida Baldari Calabria, Gianluca Gobbi.
Genere Drammatico - Italia, 2018. Durata 120 minuti circa.

Marcello ha due grandi amori: la figlia Alida, e i cani che accudisce con la dolcezza di uomo mite e gentile. Il suo negozio di toelettatura, Dogman, ì incistato fra un "compro oro" e la sala biliardo-videoteca di un quartiere periferico a bordo del mare, di quelli che esibiscono piì apertamente il degrado italiano degli ultimi decenni. L'uomo-simbolo di quel degrado ì un bullo locale, l'ex pugile Simone, che intimidisce, taglieggia e umilia i negozianti del quartiere. Con Marcello, Simone ha un rapporto simbiotico come quello dello squalo con il pesce pilota.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Loro 2

L'uso della luce ì ancora il linguaggio narrativo piì efficace
* * * - - (mymonetro: 3,19)

Regia di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Lorenzo Gioielli, Alice Pagani, Caroline Tillette, Elena Cotta, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, Roberto Herlitzka.
Genere Biografico - Italia, 2018. Durata 100 minuti circa.

ì il momento dei confronti: fra Silvio ed Ennio, imprenditore del nordest testimone della prima ascesa di Berlusconi, tra Silvio e Sergio Morra, fra Silvio e Cupa Caiafa, fra Silvio e Veronica. Al centro c'ì sempre Lui, proiezione delle speranze di riscatto di quelli (e quelle) che lo circondano, incarnazione materiale (e impudentemente materialista) dei sogni di (quasi) tutti. Loro2 si conferma superficie eternamente riflettente, come il font cromato in cui ì inciso il titolo sulle locandine. E la sua estetica inane veicola visivamente un vuoto così pieno di sì da apparire come un intero perfetto, pura materia deprivata di ogni parvenza di spirito.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Deadpool 2

Ancora piì folle e irriverente, piì ricco di personaggi e piì articolato nella storia che racconta
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,98)

Regia di David Leitch. Con Ryan Reynolds, Josh Brolin, Zazie Beetz, Julian Dennison, Morena Baccarin, Brianna Hildebrand, Shioli Kutsuna, Karan Soni, Leslie Uggams, Eddie Marsan, T.J. Miller, Andre Tricoteux, Stefan Kapicic, Jack Kesy, Lewis Tan.
Genere Azione - USA, 2018. Durata 119 minuti circa.

Il mercenario malato di cancro e trasformato in un essere pressochì immortale, capace di rigenerarsi da ogni ferita, si gode finalmente la vita insieme alla compagna Vanessa. Ma ad accettare irresponsabilmente, com'ì nel suo stile, missioni da sicario in giro per tutto il mondo si finisce per farsi dei nemici e arriva presto per Deadpool il momento di pagare il conto. Una batosta tale da ritrovarsi a casa degli X-Men, con Colosso che ancora una volta gli dì la possibilitì di essere un eroe e lo porta con sì in una missione per calmare un giovanissimo e potente mutante.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Avengers: Infinity War

Un film che ha tutto quello che finora era mancato agli altri Marvel movie: l'epica e lo spettacolo di scontri davvero impressionanti
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,71)

Regia di Joe Russo, Anthony Russo. Con Robert Downey Jr., Chris Hemsworth, Mark Ruffalo, Chris Evans, Scarlett Johansson, Don Cheadle, Benedict Cumberbatch, Tom Holland, Chadwick Boseman, Zoe Saldana, Karen Gillan, Tom Hiddleston, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Idris Elba, Danai Gurira, Benedict Wong, Pom Klementieff, Dave Bautista, Gwyneth Paltrow, Benicio Del Toro, Josh Brolin, Chris Pratt, Tessa Thompson, Jeremy Renner, Cobie Smulders, Vin Diesel.
Genere Azione - USA, 2018. Durata 149 minuti circa.

Sei gemme elementari permettono a chi le possiede di raggiungere l'onnipotenza. ì l'obiettivo di Thanos, che come correttivo alla sovrappopolazione, vuole sterminare metì dell'umanitì. Gli Avengers e i Guardiani della Galassia dovranno fermarlo. I fratelli Russo firmano un film che ha tutto quello che gli altri Marvel movie non avevano. L'epica e lo spettacolo di scontri sono impressionanti. La battaglia tra le strade di New York ì come mai ne avevamo viste prima, i Russo sembrano irriconoscibili ed ì solo l'inizio. Il film ì una celebrazione per i fan del compimento di una saga inedita per la storia del cinema: dieci anni, venti film, due supergruppi. Non importa il titolo del prossimo capitolo, questo si conclude con il piì puro dei cliffhanger e lancia la palla verso il seme da cui ripartirì una nuova era.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Loro 1

Silvio Berlusconi secondo Paolo Sorrentino
* * * - - (mymonetro: 3,35)

Regia di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Duccio Camerini, Yann Gael, Alice Pagani, Caroline Tillette, Iaia Forte, Michela Cescon, Roberto Herlitzka, Gigi Savoia, Alessandra Scarci.
Genere Biografico - Italia, 2018. Durata 104 minuti circa.

Faccendieri ambiziosi e imprenditori rampanti, cortigiane, politici corrotti, giullari, acrobate: ì il circo intorno a Silvio Berlusconi, nella rielaborazione a fini artistici messa in scena da Paolo Sorrentino. Il film, rimanendo ai margini della sostanza etica della storia che racconta, prima di tutto mette al centro, Loro, quelli che contano poco, gli squallidi frequentatori del circo; solo piì avanti, chiamato per nome proprio, Lui-Lui, Silvio. Davanti alla sua corte, appare generoso, simpatico, ingiustamente isolato e vessato da una moglie depressa e radical-chic che legge Saramago credendosi un'intellettuale. La fotografia di Luca Bigazzi ì l'elemento di maggiore impatto del film. Qui rimane volutamente in superficie delineando un'umanitì bidimensionale e del tutto priva di spessore.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Arrivano i prof

Dopo una prima mezz'ora dissacrante e surreale, le illogicitì si moltiplicano, creando un insieme che invece di divertire genera straniamento e confusione narrativa
* 1/2 - - - (mymonetro: 1,91)

Regia di Ivan Silvestrini. Con Claudio Bisio, Lino Guanciale, Maurizio Nichetti, Maria Di Biase, Shalana Santana, Pietro Ragusa, Alessio Sakara, Andrea Pennacchi, Giusy Buscemi, Francesco Procopio, Christian Ginepro, Irene Vetere, Rocco Hunt, Haroun Fall, Veronica Bitto.
Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 100 minuti circa.

Il liceo Manzoni ha una percentuale così bassa di promossi alla maturitì che il provveditore agli studi decide di dare un ultimatum al preside: se almeno metì gli studenti dell'ultimo anno in corso non supereranno l'esame finale l'istituto dovrì chiudere per sempre. Inoltre il provveditore fa un'altra proposta al preside: verranno chiamati al Manzoni i peggiori professori d'Italia ad insegnare ai peggiori fra gli alunni. Da queste due premesse si capisce che stiamo parlando di fantascienza: in Italia sarebbe impossibile che un provveditore faccia chiudere una scuola in base al numero dei promossi o bocciati, e ancor piì impossibile sarebbe far accettare ad un preside la (non) logica secondo cui mandare i peggiori a insegnare ai peggiori dovrebbe sortire un effetto positivo.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Show Dogs - Entriamo in Scena

Spy comedy teneramente innocua con la sorpresa di Will Arnett
* * - - - (mymonetro: 2,00)

Regia di Raja Gosnell. Con Will Arnett, Natasha Lyonne, Omar Chaparro, Oliver Tompsett, Andy Beckwith, Giampaolo Morelli, Cristiano Malgioglio, Barbara D'Urso, Marco Bocci, Giulio Berruti (II), Nino Frassica, Alessandro Besentini, Francesco Villa, Francesco Pannofino, Lucia Ocone, Lino Guanciale, Carlo Conti, Giorgio Panariello, Marco Masini, Fabio Canino, Chiara Francini, Michela Andreozzi, Rossella Brescia, Valeria Marini, Claudio Amendola, Carolina Crescentini, Giacomo Ferrara, Rocio Muìoz, Ludacris, Stanley Tucci, Alan Cumming, Shaquille O'Neal.
Genere Avventura - USA, 2018. Durata 92 minuti circa.

Max ì un agente eccezionale, un cane poliziotto addestrato, beniamino di tre piccioni, abituato a cavarsela da solo. Una notte, al porto, s'imbatte nel rapimento di un cucciolo di panda e nell'agente dell'FBI che sta investigando sul caso. Tra Max e l'umano Frank non ì amore a prima vista, ma il commissario non sente ragioni e li accoppia: parteciperanno sotto copertura ad una prestigiosa mostra canina al Caesar's Palace di Las Vegas e sgomineranno il contrabbando illegale di animali rari.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Famiglia allargata

Happy meal movie di rappresentazione e stereotipo di genere
* * - - - (mymonetro: 2,00)

Regia di Emmanuel Gillibert. Con Arnaud Ducret, Louise Bourgoin, Roby Schinasi.
Genere Commedia - Francia, 2018. Durata 105 minuti circa.

Antoine, scapolo impenitente, vive in un magnifico appartamento di Parigi con Thomas, coinquilino che si trasferirì presto a Los Angeles e che ha promesso di trovargli un sostituto all'altezza. Il successore in questione si chiama Jeanne, ì alta un metro e settanta e ha grandi occhi blu, in cui Antoine si tuffa senza indugio con una bottiglia di Champagne in mano. Ma Jeanne ha poco o nulla da festeggiare, separata di recente da un marito infedele, si trasferisce a casa di Antoine coi suoi bambini, Thìo 8 anni e Lou 5 anni. Terrorizzato e privo di qualsiasi vocazione paterna, Antoine soccombe presto a mamma e figli tra un colpo di pennarello e una manciata di Smarties.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Escobar - Il Fascino del Male

L'ascesa del narcotrafficante Pablo Escobar
* * - - - (mymonetro: 2,28)

Regia di Fernando Leìn de Aranoa. Con Javier Bardem, Penìlope Cruz, Peter Sarsgaard, Julieth Restrepo, David Valencia, David Ojalvo, Joavany Alvarez.
Genere Drammatico - Spagna, Bulgaria, 2017. Durata 123 minuti circa.

Virginia Vallejo, celebre anchorwoman colombiana ha chiesto asilo politico agli Stati Uniti. Amante appassionata di Pablo Escobar, criminale e trafficante di cocaina senza scrupoli e rimorsi, ha deciso di raccontare alla DEA gli anni della loro relazione e dell'ascesa vertiginosa del 'patrìn' di Bogotì. Ambiziosa e decisa a saperne di piì di quello che diventerì in pochi anni il piì ricco e potente trafficante di sempre, Virginia si innamora di Pablo e lo sostiene nella carriera politica sorvolando su quella criminale. Ma i desideri di Pablo sono piì voraci dei suoi e finiscono per trascinarla in un abisso da cui le tenderì la mano l'agente Neymar della DEA.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


L'Isola dei Cani

La liberazione dei cani dall'isola-prigione
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,93)
Consigliato: Sì
Regia di Wes Anderson. Con Bryan Cranston, Scarlett Johansson, Tilda Swinton, Greta Gerwig, Bill Murray, Frances McDormand, Harvey Keitel, Edward Norton, Jeff Goldblum, Bob Balaban, F. Murray Abraham, Kunichi Nomura, Akira Ito, Yoko Ono, Liev Schreiber.
Genere Animazione - USA, 2018. Durata 101 minuti circa.

Giappone, 2037. Il dodicenne Atari Kobayashi va alla ricerca del suo amato cane dopo che, per un decreto esecutivo a causa di un'influenza canina, tutti i cani di Megasaki City vengono mandati in esilio in una vasta discarica chiamata Trash Island. Atari parte da solo nel suo Junior-Turbo Prop e vola attraverso il fiume alla ricerca del suo cane da guardia, Spots. Lì, con l'aiuto di un branco di nuovi amici a quattro zampe, inizia un percorso finalizzato alla loro liberazione.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Tonno spiaggiato

Una commedia demenziale, dal ritmo comico tutto suo, che prende il volo e crea quell'effetto valanga che ogni commedia spera di innescare
* * * - - (mymonetro: 3,16)

Regia di Matteo Martinez. Con Frank Matano, Marika Costabile, Lucia Guzzardi, Niccolì Senni, Fabrizio Nevola, Francesco Arienzo, Piero Grant.
Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 90 minuti circa.

Francesco ì un comico che mette il parmigiano ovunque e non fa ridere nessuno. L'unica che, alle sue battute pietose recitate in palcoscenico, scoppia in una risata ì Francesca, e fra i due nasce un amore delicato e paradossale che dura per ben 15 settimane. Poi perì Francesco ha la pessima idea di esibirsi in uno sketch che ha come oggetto di ridicolo proprio la sua ragazza, "colpevole" di avere qualche chilo in piì: per la prima volta ridono tutti - tutti meno Francesca. La grande storia d'amore finisce, e Francesco non se ne fa una ragione: il suo destino di tonno spiaggiato rischia di rimanere tale per sempre.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Nobili Bugie

Il film lavora coraggiosamente sul linguaggio filmico mettendo insieme perì troppe suggestioni
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,50)

Regia di Antonio Pisu. Con Claudia Cardinale, Raffaele Pisu, Giancarlo Giannini, Ivano Marescotti, Federico Tolardo, Nini Salerno, Tiziana Foschi, Paolo Rossi, Silvia Traversi.
Genere Commedia - Italia, 2016. Durata 100 minuti circa.

Sasso Marconi, 1944. In una grande villa padronale vivono il duca Pierdonato Enzo Martellini, la duchessa sua moglie Romola Valli e il loro figlio cinquantenne Jean-Jacques: due generazioni di nobili decaduti e nullafacenti, il padre dedito al gioco d'azzardo, la madre alle feste e il figlio alla squadra del Bologna. Ad accudirli sono rimasti la cuoca Giovanna, innamorata del giardiniere cieco Federico, e il tuttofare sordo Tommaso. Poichì i Martellini considerano lavorare una bestemmia e hanno giì impegnato o venduto tutto quello che possiedono, il tracollo ì alle porte. Ma proprio a quelle porte sontuose bussano tre ebrei in fuga dai nazisti e dotati di una borsa piena di lingotti d'oro che ì il tesoro della loro comunitì decimata. I Martellini li ospiteranno in cambio di un lingotto al mese, nella speranza di ritornare ai fasti del passato. Ma non ì tutto oro quello che luccica, come scoprirì questa compagine di disgraziati.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Parigi a Piedi Nudi

Tre personaggi intenti a salvarsi a vicenda, a Parigi
* * * - - (mymonetro: 3,32)

Regia di Dominique Abel, Fiona Gordon. Con Dominique Abel, Fiona Gordon, Emmanuelle Riva, Pierre Richard, Frìdìric Meert, Philippe Martz, Olivier Parenty, Emmy Boissard Paumelle, Cìline Laurentie, Charlotte Dubery, David Palatino, Guillaume Delvingt.
Genere Commedia - Francia, Belgio, 2016. Durata 84 minuti circa.

Fiona, bibliotecaria canadese, riceve una lettera da una vecchia zia partita anni prima per Parigi. Martha ha ottantotto anni, la testa tra le nuvole e la paura di finire in un ricovero. Per scongiurare l'ipotesi chiede aiuto alla nipote che sacco in spalla sbarca in cittì. Eterna gaffeuse, Fiona si perde, finisce a bagno nella Senna e fa la conoscenza di Dom, un clochard seduttore che vive sulle sponde del fiume. Dom si invaghisce di Fiona e la segue dappertutto. Da principio infastidita, comprende presto di aver bisogno di lui per ritrovare Martha, misteriosamente scomparsa.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Le meraviglie del mare

Un documentario elegante e pacato, che ì perì anche grido di allarme
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,50)

Regia di Jean-Michel Cousteau, Jean-Jacques Mantello. Con Jean-Michel Cousteau, Celine Cousteau, Fabien Cousteau, Arnold Schwarzenegger.
Genere Documentario - Gran Bretagna, Francia, 2017. Durata 85 minuti circa.

Per tre anni, Jean-Michel Cousteau e i suoi figli Cìline e Fabien, con la loro squadra, hanno viaggiato dalle Fiji alle Bahamas alla scoperta degli oceani e della loro microfauna, spettacolare come un universo segreto e minacciata da quello dell'uomo. Rincorrendo appuntamenti rari, che avvengono al massimo una volta all'anno, e senza mai coprire con le parole ciì che le immagini raccontano da sì, Cousteau trascina gli spettatori in un'esperienza immersiva (letteralmente) e tecnicamente sofistificata, ma anche preoccupata, perchì il legame tra la salute delle specie marine e la salute del nostro pianeta ì ancora lontano dall'essere conosciuto nella sua forza e necessitì.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Kedi - La Citt? dei Gatti

La dichiarazione d'amore della regista turca ai gatti della sua Istanbul
* * * - - (mymonetro: 3,00)

Regia di Ceyda Torun. Con Bìlent ìstìn.
Genere Documentario - USA, Turchia, 2016. Durata 80 minuti circa.

Sono centinaia di migliaia i gatti turchi che vagano liberamente per la metropoli di Istanbul. Da tempo immemorabile gironzolano, entrando e uscendo dalle vite degli abitanti, diventando una componente essenziale delle tante comunitì che rendono unica la cittì. Vivono tra due mondi, quello selvaggio e quello domestico, portano gioia e voglia di vivere alle persone che scelgono di adottarli. A Istanbul i gatti incarnano il caos e la cultura della metropoli dalle diverse anime che Ceyda Torun racconta attraverso lo sguardo dei felini.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Game Night - Indovina chi muore stasera?

Una commedia dal tono e dal cast azzeccatissimi. Divertente e geek, senza essere snob.
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,79)

Regia di John Francis Daley, Jonathan Goldstein (2). Con Jason Bateman, Rachel McAdams, Kyle Chandler, Billy Magnussen, Sharon Horgan, Lamorne Morris, Kylie Bunbury, Jesse Plemons, Danny Huston, Chelsea Peretti, Michael C. Hall, Joshua Mikel, Camille Chen, Natasha Hall.
Genere Azione - USA, 2018. Durata 100 minuti circa.

Max e Annie sono una coppia affiatata, non solo in amore. Sono un duo anche e soprattutto nel gioco, di qualsiasi tipo, purchì competitivo. Non a caso passano le loro serate davanti ai tabelloni dei piì noti giochi di societì, invitando con regolaritì gli amici storici e lasciando volentieri il vicino di casa fuori dalla partita. Ma Max vive da sempre anche un altro tipo di competizione: quella con il fratello maggiore Brooks, una specie di vincente su tutta la linea, contro il quale il piì giovane non l'ha mai spuntata. Quando Brooks torna in cittì, dopo parecchio tempo, e organizza per il gruppo di amici una serata con delitto, mettendo in palio la sua splendida auto nuova, per Max si tratta di vincere o morire. Ma nì il gioco nì Brooks sono in realtì quel che sembrano, e la serata prende una piega inaspettata, a dir poco movimentata.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


La Terra di Dio

Una splendida cronaca bucolica che preferisce un romanticismo trattenuto
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,81)
Consigliato: Sì
Regia di Francis Lee. Con Josh O'Connor, Alec Secareanu, Gemma Jones, Ian Hart, Liam Thomas, Melanie Kilburn, Moey Hassan, Naveed Choudhry, Harry Lister Smith, Sarah White, Patsy Ferran, John McCrea, Alexander Suvandjiev, Stefan Dermendjiev.
Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2017. Durata 105 minuti circa.

Johnny Saxby lavora dalla mattina alla sera nella fattoria di suo padre, colpito da un ictus. Solo e sfiancato nelle nebbie dello Yorkshire, reagisce alla frustrazione del quotidiano stordendosi di birra e di rapporti sessuali occasionali nel villaggio locale. Impossibilitato dalla malattia, il padre decide di affiancargli Georghe, un lavoratore stagionale rumeno della sua etì. Pieno di valori positivi, il ragazzo rimette in piedi la fattoria e insegna a Johnny l'amore e la tenerezza. Una relazione intensa nasce tra i due uomini che cambia per sempre la vita di Johnny.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Stato di ebbrezza

Un film inconsueto e fuori dal coro, una parabola amara e sconsolata che produce un effetto coinvolgente
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,50)

Regia di Luca Biglione. Con Francesca Inaudi, Andrea Roncato, Melania Dalla Costa, Antonia Truppo, Fabio Troiano, Elisabetta Pellini, Marco Cocci, Mietta, Nicola Nocella, Emanuela Grimalda, Maria Rossi, Andrea De Rosa.
Genere Biografico - Italia, 2018. Durata 90 minuti circa.

Maria Rossi ì brava, molto brava a far ridere la gente. ì con la ruggine sulla voce che interpreta i suoi monologhi nei teatri emiliani e davanti a un pubblico divertito, almeno fino al giorno in cui non cade dal palcoscenico. Troppo ubriaca per risalirci infila una strada senza ritorno acutizzata dalla morte della madre. Padre e fratello fanno di tutto per proteggerla ma un brutto incidente in autostrada li convince al ricovero coatto. Costretta al trattamento sanitario obbligatorio, Maria avvia suo malgrado un lento percorso di ricostruzione personale, facendo i conti coi propri fantasmi e col dolore degli altri degenti. Ma in fondo alla notte troverì il suo monologo piì bello.

| Recensione | Critica | Locandina


La Settima Onda

Un pescatore che aspira a diventare attore
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,50)

Regia di Massimo Bonetti. Con Francesco Montanari, Valeria Solarino, Alessandro Haber, Antonino Iuorio, Imma Piro, Donatella Pompadour, Tony Sperandeo, Greta Sacco, Paco De Rosa, Andrea Delogu.
Genere Drammatico - Italia, 2015. Durata 90 minuti circa.

Su un mirabile sfondo di mare cristallino, sole, terre brulle e profumi mediterranei, due uomini, due vite profondamente diverse tra loro sono destinate ad incontrarsi. Le loro storie si intrecciano in uno strano ma intenso legame, che semplicemente nasce e cresce, pur contaminato da sofferenze passate e presenti, sopite e mai lenite. E' la storia di Tanino, un giovane pescatore di un paese del Sud, appassionato e sognatore, provato quotidianamente da vicende familiari e personali sfortunate, che un giorno incontra Saverio, un famoso regista con cui, a poco a poco, scopre di avere in comune un insospettabile e quanto mai profondo amore per il cinema.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Rudy Valentino

Dentro il mito di Valentino
* - - - - (mymonetro: 1,00)

Regia di Nico Cirasola. Con Pietro Masotti, Tatiana Luter, Claudia Cardinale, Nicola Nocella, Luca Cirasola, Alessandro Haber, Rosaria Russo.
Genere Commedia - Italia, 2017. Durata 91 minuti circa.

A Castellaneta una compagnia teatrale amatoriale mette in scena la vita di Rodolfo Valentino, divo celebre e celebrato che innamorì l'America degli anni Venti. Il capocomico, appassionato cultore dell'attore, dirige un gruppo svogliato di comprimari che non sembra prenderlo troppo sul serio almeno fino a quando un uomo e una donna in abiti d'epoca non irrompono sulla scena. Pieni di un fascino lontano, giurano di essere Rudy Valentino e Natacha Rambova, sua consorte.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Parasitic Twin

Thriller gotico che racconta la sua storia di quattro amiche
* * - - - (mymonetro: 2,00)

Regia di Claudio Zamarion. Con Francesca Pellegrini (II), Dani Tonks, Giulia Faggioni, Anna Butterworth, Esmeralda Spadea, Doris Knight.
Genere Horror - Italia, 2017. Durata 90 minuti circa.

Quattro amiche, unite da un patto di sangue fatto da piccole, si rivedono. Sono cresciute tutte nello stesso orfanotrofio, ogni occasione ì buona per tirare fuori ricordi e sensazioni condivise. Nell'isola misteriosa in cui capitano - forse non per caso, e con una barca rubata - le attendono una serie di inquietanti misteri e un diario segreto. Piì una serial killer inaspettata. Quando Helen sparisce nel nulla, le altre precipitano nel panico scoprendo intanto la storia del gemello parassita di una di loro, Jana.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


La casa sul mare

Tutti attorno al padre in un luogo magico
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,68)

Regia di Robert Guìdiguian. Con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Gìrard Meylan, Jacques Boudet, Anaìs Demoustier, Robinson Stìvenin, Yann Trìgouìt, Geneviìve Mnich, Fred Ulysse.
Genere Drammatico - Francia, 2017. Durata 107 minuti circa.

In una piccola baia vicino a Marsiglia si trova la bellissima villa di proprietì di un uomo anziano che sta vivendo i suoi ultimi giorni di vita. I suoi tre figli decidono di riunirsi intorno a lui: Angela (un'attrice che vive a Parigi), Joseph (che si ì appena innamorato di una ragazza giovanissima) e Armand (l'unico che si sta occupando del ristorante di famiglia). L'arrivo di un gruppo di persone in barca metterì in subbuglio il loro equilibrio.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


La m?lodie

Un violinista riscopre il senso della vita
* * * - - (mymonetro: 3,35)
Consigliato: Sì
Regia di Rachid Hami. Con Kad Merad, Samir Guesmi, Alfred Renely, Jean-Luc Vincent, Tatiana Rojo, Slimane Dazi, Mathieu Spinosi, Zakaria-Tayeb Lazab, Youssouf Gueye, Mouctar Diawara, Shirel Nataf, Anaìs Meiringer, Amine Chir.
Genere Drammatico - Francia, 2017. Durata 102 minuti circa.

Simon ì un violinista che al momento non ha ingaggi e accetta di tenere un corso sullo strumento a una classe di allievi di scuola media inferiore che vivono in condizioni socio ambientali non facili. L'inizio non ì semplice perchì i ragazzi sono provocatori e sembrano interessati solo a creare disturbo. Progressivamente perì il loro interesse si concretizza e del gruppo entra anche a far parte Arnold uno studente di origine centroafricana che non ha mai conosciuto suo padre e che ì particolarmente dotato per lo strumento. L'obiettivo della classe ì arrivare al concerto di fine d'anno della Filarmonica di Parigi. Gli ostacoli non mancheranno.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Cosa dir? la gente

Quando il conformismo sociale detta l'agenda dei comportamenti nella comunitì di immigrati pakistani
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,56)

Regia di Iram Haq. Con Maria Mozhdah, Adil Hussain, Ekavali Khanna, Rohit Saraf, Ali Arfan, Sheeba Chaddha, Lalit Parimoo, Nokokure Dahl, Isak Lie Harr, Maria Bock.
Genere Drammatico - Norvegia, Germania, Svezia, 2017. Durata 106 minuti circa.

Oslo. Nisha ha sedici anni e una doppia vita. In famiglia ì una perfetta figlia di pachistani. Fuori casa ì una normale ragazza norvegese. Quando perì il padre la sorprende in casa di notte in compagnia del suo ragazzo i genitori e il fratello si organizzano per portarla, contro la sua volontì, in Pakistan affidandola a una zia. In un Paese che non ha mai conosciuto Nisha ì costretta ad adattarsi alla cultura da cui provengono suo padre e sua madre.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


I Segreti di Wind River

A tu per tu con il proprio passato
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,49)

Regia di Taylor Sheridan. Con Jeremy Renner, Elizabeth Olsen, Jon Bernthal, Kelsey Asbille, Julia Jones, James Jordan, Norman Lehnert, Gil Birmingham, Graham Greene (II), Martin Sensmeier, Eric Lange, Ian Bohen, Hugh Dillon, Matthew Del Negro.
Genere Thriller - USA, 2017. Durata 111 minuti circa.

Cory Lambert ì un cacciatore di predatori nella riserva indiana di Wind River, perduta nell'immensitì selvaggia del Wyoming. Sulle tracce di un leone di montagna che attacca il bestiame locale, trova il corpo abusato ed esanime di una giovane donna amerinda. Il crimine prolunga il dolore di Cory che ha perso tre anni prima una figlia in circostanze altrettanto brutali. Per fare chiarezza sul caso, l'FBI invia Jane Banner, una recluta di Las Vegas senza esperienza.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Tonya

La storia vera della pattinatrice americana Tonya Harding
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,72)

Regia di Craig Gillespie. Con Margot Robbie, Sebastian Stan, Allison Janney, Paul Walter Hauser, Julianne Nicholson, Bobby Cannavale, Mckenna Grace, Bojana Novakovic, Caitlin Carver, Amy Fox, Evan George Vourazeris, Joshua Mikel.
Genere Biografico - USA, 2017. Durata 121 minuti circa.

Tonya Harding non ha avuto un'infanzia facile e le cose non le sono andate meglio crescendo. Eppure, sebbene sofferente d'asma e forte fumatrice, da sempre e per sempre poco amata dai giudici di gara, che non la ritenevano all'altezza di un modello da proporre, la Harding ì stata una grande pattinatrice, la seconda donna ad eseguire un triplo axel in una competizione ufficiale e tuttora una delle pochissime ad averne avuto il coraggio, tanto che il film di Gillespie, che racconta la sua ascesa e la sua caduta, ripercorrendo la sua biografia dai 4 ai 44 anni, ha dovuto supplire con effetti speciali, non trovando nessuna controfigura disposta o capace di farlo.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


1945

Girato in uno splendido bianco e nero il film si articola su tre piani paralleli che costruiscono l'azione
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,78)

Regia di Ferenc Tìrìk. Con Pìter Rudolf, Eszter Nagy-Kalozy, Bence Tasnìdi, Tamìs Szabì Kimmel, Dìra Sztarenki.
Genere Drammatico - Ungheria, 2017. Durata 91 minuti circa.

In un afoso giorno di agosto del 1945, mentre gli abitanti di un villaggio ungherese si preparano per il matrimonio del figlio del vicario, un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi, uno giovane e l'altro piì anziano. Sotto lo sguardo vigile delle truppe di occupazione sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. Il precario equilibrio che la guerra appena terminata ha lasciato sembra ora minacciato dall'arrivo dei due ebrei.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Wajib - Invito al Matrimonio

Padre e figlio, diverse visioni di vita
* * * 1/2 - (mymonetro: 3,58)

Regia di Annemarie Jacir. Con Mohammad Bakri, Saleh Bakri, Maria Zreik, Tarik Kopty, Monera Shehadeh, Lama Tatour, Samia Shanan, Jalil Abu Hanna, Ossama Bawardi, Ruba Blal.
Genere Drammatico - Palestina, 2017. Durata 96 minuti circa.

Abu Shadi, 65 anni, divorziato, professore a Nazareth, prepara il matrimonio di sua figlia. Shadi, suo figlio, architetto a Roma da anni, rientra qualche giorno per aiutarlo a distribuire a mano, uno per uno, gli inviti del matrimonio come vuole la tradizione palestinese del "wajib". Tra una visita e l'altra, le vecchie tensioni tra padre e figlio ritornano a galla in una sfida costante tra due diverse visioni della vita.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Il dubbio - Un caso di coscienza

Un'opera che si interroga su quanto l'occultamento della veritì sia un veleno diffuso dagli effetti letali
* * * - - (mymonetro: 3,30)
Consigliato: Sì
Regia di Vahid Jalilvand. Con Navid Mohammadzadeh, Amir Aghaee, Hediyeh Tehrani, Zakieh Behbahani, Saeed Dakh, Alireza Ostadi.
Genere Drammatico - Iran, 2017. Durata 104 minuti circa.

Kaveh Nariman ì un medico legale che lavora in obitorio. Meticoloso nel suo lavoro e sempre dedito e scrupoloso nell'analisi di ogni dettaglio, non lascia mai niente al caso, esaminando ogni particolare e ogni prova che potrebbe cambiare le circostanze di morte di coloro che giungono nel suo studio. Un giorno nel suo studio arriva un cadavere che l'uomo ì convinto di conoscere, anzi, che conosce molto bene. Un evento che stravolgerì la sua quotidianitì, fino a rivoluzionare totalmente la vita dell'uomo.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Il giovane Karl Marx

Biografia dall'impianto classico che sfugge al rischio bignami proponendo un Marx inedito, scapestrato e romantico
* * * - - (mymonetro: 3,10)

Regia di Raoul Peck. Con August Diehl, Stefan Konarske, Vicky Krieps, Olivier Gourmet, Hannah Steele, Eric Godon, Rolf Kanies, Stephen Hogan, Niels-Bruno Schmidt, Ulrich Brandhoff, Denis Lyons.
Genere Biografico - Francia, Germania, Belgio, 2017. Durata 112 minuti circa.

Alla metì del Diciannovesimo secolo l'Europa ì in fermento. In Inghilterra, Francia e Germania i lavoratori scendono in piazza per protestare contro le durissime condizioni nelle fabbriche, e gli intellettuali partecipano come possono all'opposizione. Uno di loro, il tedesco Karl Marx, a soli 26 anni ì costretto a rifugiarsi a Parigi insieme alla moglie Jenny. Qui Karl conosce un suo coetaneo, Friedrich Engels, che, nonostante provenga da una ricca famiglia di industriali, simpatizza con le sue idee rivoluzionarie. Superate le prime resistenze, fra i due ragazzi nasce una solida amicizia che li porterì a conquistarsi la stima dei capi dei movimenti dei lavoratori. Fino a diventarne leader a loro volta.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Gi? le mani dalle nostre figlie

Tutt'altro che un moderno racconto femminista di emancipazione, il film ì popolato di sagome cartonate e personaggi bidimensionali
* 1/2 - - - (mymonetro: 1,50)

Regia di Kay Cannon. Con Leslie Mann, Ike Barinholtz, John Cena, Kathryn Newton, Geraldine Viswanathan, Gideon Adlon, Ramona Young, Miles Robbins, Lindsey Clute, Marvin E. West, Graham Phillips, Colton Dunn.
Genere Commedia - USA, 2018. Durata 102 minuti circa.

Una coppia scopre un accordo segreto che riguarda le loro figlie: perdere tutte la verginitì durante il classico ballo di fine anno. Gli adulti decidono quindi di organizzare una controffensiva per evitare che questo avvenga.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina


Si muore tutti democristiani

Commedia con alcuni momenti folgoranti che testimoniano della qualitì della satira e dell'autoironia non banale degli autori
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,72)

Regia di Il Terzo segreto di Satira. Con Marco Ripoldi, Massimiliano Loizzi, Walter Leonardi, Renato Avallone, Valentina Lodovini, Martina De Santis, Francesco Mandelli.
Genere Commedia - Italia, 2017. Durata 89 minuti circa.

Stefano, Fabrizio ed Enrico sono amici da una vita legati dagli stessi ideali e dagli stessi sogni. Insieme gestiscono una piccola casa di produzione con la speranza di tornare a realizzare documentari a tema sociale mentre ora debbono accettare riprese di matrimoni e spot in cui prevalgono le scelte compromissorie. Quel tanto desiderato progetto sembra finalmente arrivare insieme a un considerevole guadagno economico. Chi lo propone perì non ì propriamente 'immacolato'.

| Recensione | Critica | Trailer | Locandina